• 23Aug
    L'accumulo di energia solare è fondamentale poiché la siccità in Europa colpisce la produzione di energia

    Le alte temperature e la grave siccità in tutta Europa quest'estate stanno colpendo la produzione di energia idroelettrica, nucleare e solare. La produzione idroelettrica europea nei primi sette mesi di quest'anno è stata del 20% inferiore rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, mentre la produzione nucleare è stata inferiore del 12%, secondo i dati di Rustad Energy, una società di consulenza norvegese. Temperature più elevate portano a una maggiore evaporazione e livelli d'acqua più bassi in fiumi, laghi e bacini idrici, con l'energia idroelettrica a sostenere il peso maggiore. In Italia, ad esempio, l'energia idroelettrica rappresenta il 20% della produzione di elettricità del Paese, ma la sua produzione è crollata del 40% negli ultimi 12 mesi. La produzione idroelettrica in Spagna è crollata del 44%. Fabian Loningen, un analista energetico, ha affermato che mentre la produzione idroelettrica è stata volatile, il calo del 40% è stato "molto estremo" e non solo in alcune regioni, ma in tutti i grandi paesi idroelettrici d'Europa. L'esportatore di energia Norvegia ha avvertito che potrebbe dover interrompere l'esportazione di energia in paesi come il Regno Unito se i giacimenti del paese non si ripristinano. Alcuni esperti del settore idroelettrico affermano che anche il sottoinvestimento nelle infrastrutture idroelettriche e l'invecchiamento delle linee di trasmissione stanno contribuendo al declino. "Avremo un problema quest'inverno", ha affermato Eddie Ritchie, un esperto dell'International Hydropower Association. Questo dovrebbe essere un campanello d'allarme [per noi] per investire di più nelle infrastrutture nei prossimi anni". La siccità ha colpito anche il nucleare, in particolare in Francia. Negli ultimi giorni Edf ha tagliato la produzione in molte delle sue centrali nucleari poiché le acque naturali più calde influiscono sull'acqua utilizzata per raffreddare i reattori. La professoressa Sonia Senaviratne dell'ETH di Zurigo ha spiegato che se il livello dell'acqua nel fiume è troppo basso e la temperatura dell'acqua è troppo alta, il raffreddamento del reattore deve essere interrotto, altrimenti l'acqua scaricata metterà in pericolo la vita nel fiume. Il governo francese venerdì ha incaricato una task force di risposta alla crisi di coordinare il lavoro di vari dipartimenti per far fronte alla siccità. "Questa è la peggiore siccità mai registrata in Francia", si legge in una dichiarazione dell'ufficio del primo ministro. Anche il clima ad alta temperatura non favorisce la generazione di energia solare, perché il pannello solare "ha paura della luce solare", l'alta temperatura comporterà una perdita di potenza del pannello, la durata è ridotta. Catherine Porter, consulente presso la società di consulenza energetica Wat-Logic, ha affermato che la quantità di elettricità prodotta dai pannelli solari diminuisce significativamente quando le temperature superano i 25°C e "tutto funziona peggio quando le temperature sono elevate". Molti...

  • 24Feb
    8751MW di progetto fotovoltaico! il Vietnam prevede di sviluppare ulteriormente le energie rinnovabili

    il Vietnam è considerato un paese con un grande potenziale per lo sviluppo delle energie rinnovabili, ma questa energia non è stata sviluppata in modo efficace. la strategia nazionale di sviluppo energetico del Vietnam fino al 2030 e le prospettive fino al 2045 propone che l'energia rinnovabile rappresenterà il 32% delle vendite totali di energia primaria entro il 2030 e il 44% entro il 2050.

  • 22Feb
    i produttori di oro sudafricani dovrebbero costruire 20 MW di fotovoltaico + 100 MW di accumulo di energia

    il produttore di oro drdgold ha deciso di costruire una centrale solare e un impianto di stoccaggio dell'energia in ergo nel tentativo di ridurre la sua impronta di carbonio e affrontare l'incertezza sulla fornitura di elettricità e sui costi. il consiglio di amministrazione della società quotata a Johannesburg e New York ha approvato la prima fase delle spese in conto capitale, che include l'aggiornamento della linea di alimentazione esistente presso l'impianto di stoccaggio dei residui di brakpan/withok a 88 kva, la costruzione di una centrale fotovoltaica iniziale da 20 MW , e 10 è un impianto di stoccaggio di energia da 10 MW. questo sarà un fattore importante nel già ampio spazio ambientale, sociale e di governance (ESG) di drdgold.

  • 21Jan
    Il Brasile introduce nuovi regolamenti sui prezzi di elettricità fotovoltaica distribuiti

    Recentemente, il governo brasiliano ha introdotto nuovi regolamenti per introdurre un nuovo meccanismo di prezzo per i prezzi di elettricità fotovoltaica distribuita del paese. In questo quadro, verranno introdotte tariffe di misurazione netta per i sistemi fotovoltaici inferiori a 5.000 kW fino al 2045. Si prevede che i nuovi regolamenti entreranno in vigore nel 2023. Secondo i nuovi regolamenti, fino al 2045, i sistemi fotovoltaici distribuiti con una capacità installata di meno di 5.000 kilowatt in Brasile userà "Tariffe di misurazione nette". Rodrigo Saaia, presidente esecutivo dell'Associazione Brazilian Solar Energy Association, ha affermato che i nuovi regolamenti rafforzano la regolamentazione del Brasile di sistemi fotovoltaici distribuiti e la stabilità dell'implementazione politica. "In futuro, la generazione distribuita in Brasile rappresenta una proporzione crescente della generazione di energia totale e supererà gradualmente la generazione di energia dei sistemi fotovoltaici in scala di utilità." Resta inteso che al momento, la capacità totale installata della generazione di energia fotovoltaica collegata alla griglia in Brasile è di 13 milioni di kilowatt, di cui la capacità installata del fotovoltaico distribuito ha raggiunto 8,4 milioni di kilowatt. L'industria crede generalmente che il nuovo meccanismo dei prezzi dell'elettricità promuoverà l'aumento dei progetti fotovoltaici distribuiti in Brasile e le società collegate dovrebbero mantenere profitti stabili

  • 20Jan
    Vietnam: nessun nuovo potenza eolica e progetti fotovoltaici verranno aggiunti nel 2022

    Secondo le notizie VNS, il Vietnam affronta ancora molte difficoltà nell'utilizzo delle energie rinnovabili nel 2022, poiché il numero di energia rinnovabile che è stata messa in funzione negli ultimi anni ha preso un pesante tributo sulla griglia di potenza. Il ministero dell'Industria e del commercio del Vietnam non aggiungerà alcun vento e energia solare ai suoi piani quest'anno a causa della mancanza di impianti di input per alimentare il vento e l'energia solare alla rete nazionale. Alla riunione della riunione del 6021 del Centro di Dispaccatura del Load del National Car Load, vicedirettore Nguyễn Trọng Hưng ha detto che la generazione totale dell'elettricità e le importazioni, incluso il solare sul tetto, si prevede di raggiungere 275,5 miliardi di kWh quest'anno, fino al 7,9% dal 2021. La produzione totale idroelettrica dovrebbe essere di 82,5 miliardi di kWh, un aumento di 3,8 miliardi di kWh dal 2021, ha detto Trung. 3.407 MW di fonti di energia convenzionali che dovrebbero essere operative nel 2022, comprese grandi centrali termiche con una capacità di 600 mW ciascuna, come Nghi Sơn 2 e Sông Hậu 1, che non avrà più vento, fattoria solare e solare sul tetto sul Griglia quest'anno collegato alla griglia. Trung ha ulteriormente affermato che con l'aumento del tasso di messa in servizio delle energie rinnovabili, la questione della stabilità in tempo reale del sistema energetico è ancora una sfida enorme, aggiungendo che "l'uso di energia rinnovabile nel 2022 affronta ancora molte difficoltà a causa dell'equipaggio Messa in servizio di energia rinnovabile negli ultimi anni. La quantità di energia rinnovabile sta colpendo la griglia. "

  • 18Jan
    Il nuovo governo tedesco ha introdotto molteplici misure per supportare la generazione di energia fotovoltaica

    Robert Hableck ha guidato il ministero federale appena creato per gli affari economici e la protezione del clima (BMWK in breve) da dicembre. Martedì (11 gennaio), il politico verde ha rilasciato il suo "bilancio di protezione del clima" e disposti piani per i prossimi mesi. "Stiamo iniziando con un grave deficit. Le precedenti misure di protezione del clima sono state inadeguate in tutti i settori, e gli obiettivi climatici per il 2022 e il 2023 sono previsti da perdere", ha detto a una conferenza stampa. Le nuove misure saranno implementate attraverso due atti legislativi separati. Innanzitutto, ciò che Hableck sta chiamando un "piano multiplo di Pasqua" che includerà disposizioni che possono essere implementate rapidamente, dovrebbe essere introdotto in primavera e passerà i processi parlamentari all'inizio dell'estate. Inoltre, i due rami del Parlamento tedesco, il Bundestag e il Bundesrat decideranno un "pacchetto estivo" di ulteriori misure nella seconda metà dell'anno. L'hableck sta prendendo di mira gli aiuti di Stato necessari per la Commissione europea per ratificare le due leggi sulla protezione del clima quest'anno. Nel cuore della nuova coalizione del governo tedesco comprendente i socialdemocratici (SPD), i Verdi e la Freedom Party (FDP) è quello di aumentare la quota di energia rinnovabile nel consumo totale dell'elettricità all'80% entro il 2030. Questo va di pari passo con Obiettivi più alti per il fotovoltaico e la potenza eolica. Entro il 2030, la capacità installata da PV dovrebbe aumentare di circa 140-200GW. Nel saldo di apertura di Hableck, è previsto di aumentare gradualmente l'espansione annuale a 20 GW entro il 2028. Dovrebbe rimanere stabile a 20 GW all'anno fino al 2029 e 2030. Per l'anno in corso, il ministero ha solo assunto un leggero aumento di circa 7 GW. Il ministro vuole garantire una forte crescita della domanda di fotovoltaici attraverso una nuova versione della legge tedesca delle energie rinnovabili, il cosiddetto EEG. In un emendamento giuridico dovuto in primavera, sarà fissato un percorso per i più grandi volumi di gara. "A partire da un livello molto ambizioso fin dall'inizio, le funzionalità specifiche della tecnologia continueranno ad aumentare", ha detto il ministro. Ma solo i volumi di offerta più elevati non saranno sufficienti, il solare dovrebbe essere sbloccato attraverso "ampie singole misure" che includono il sollevamento dei limiti di superficie attuali nelle offerte per fornire più terreno per i parchi solari aderire agli standard di conservazione. Il governo ha inoltre accettato di creare sistemi fotovoltaici obbligatoriali in nuovi edifici commerciali, mentre nei nuovi edifici residenziali, la coalizione vuole che i sistemi PV diventi la regola. Abbassare i prezzi dell'elettricità è anche fondamentale per il nuovo governo federale, in particolare per elettrizzare più con forza i settori del riscaldamento e dei trasporti. Pertanto, nel prossimo anno, il sovrapprezzo EEG dovrebbe essere finan...

  • 13Jan
    Gli impianti fotovoltaici sui tetti della Repubblica Ceca sono raddoppiati e il costo può essere ripagato in 8 anni

    The Czech Republic is showing growing interest in rooftop solar systems against the backdrop of rapidly rising energy prices. Due to higher energy costs and government grant programs, the current return on investment in these systems is about eight years or less for most households. ČEZ, uno dei principali fornitori di energia nella Repubblica Ceca, ha annunciato di aver installato 2,5 volte più pannelli fotovoltaici l'anno scorso rispetto al 2020. Nel frattempo, le vendite di batterie e pompe di calore sono raddoppiate nello stesso periodo. Secondo la Czech Solar Energy Association, il principale tipo di produzione di energia solare attualmente nella Repubblica Ceca è attraverso piccoli pannelli solari sul tetto. L'associazione ha affermato che il principale aumento degli impianti fotovoltaici domestici si è verificato nella seconda metà dello scorso anno, quando i prezzi dell'energia hanno iniziato a salire. Martin Sedlák, direttore del progetto della Modern Energy Union, una ONG pro-verde, ha dichiarato: "La Repubblica Ceca è molto interessata all'acquisto di pannelli solari e batterie per massimizzare le prestazioni dei sistemi fotovoltaici. potenziale". “Il sistema più tipico costa circa 500.000 CZK, ma si possono trovare anche sistemi più economici per circa 430.000 CZK. Il Nová Zelená úsporám (programma finanziato dal governo) rappresenta circa il 50% di questo investimento. %. “12 anni fa il ritorno del fotovoltaico abbinato alle batterie era di circa 12 anni. Ai prezzi attuali, il ritorno sull'investimento è più vicino a otto anni e può essere inferiore se l'elettricità viene utilizzata in grandi quantità. Tuttavia, dipende dal consumo personale di ciascuna famiglia". Un'altra opzione è quella di acquistare una pompa di calore assistita da energia solare, che utilizza l'energia solare per riscaldare l'acqua. Questa è l'applicazione fotovoltaica più conveniente, afferma Pavel Hrzina del Dipartimento di tecnologia elettronica dell'Università tecnica ceca. “Metti il ​​tuo modulo sul tetto e lo colleghi direttamente alla caldaia con un semplice regolatore. Un sistema del genere ti costerebbe solo poche centinaia di migliaia di corone, il che non sta affatto considerando il costo dei materiali da costruzione oggi What. Fornisce alla famiglia acqua calda per circa 10 mesi all'anno". Ha inoltre spiegato che negli ultimi anni i pannelli solari sono diventati più economici da riciclare, il che aiuta anche a rendere più attraente il fotovoltaico. I pannelli si stanno attualmente degradando a un tasso di circa lo 0,25% all'anno. Sebbene il riciclaggio delle batterie sia attualmente molto più difficile, lo scienziato ritiene che questo problema potrebbe essere risolto anche nei prossimi anni. “La chimica delle batterie è più complessa e al momento non ci sono molte batterie che devono essere riciclate. Dovremo aspettare fino a quando non ci saranno batterie vere da riciclare. Tuttavia, alcune aziende stanno già chiedendo come farlo". Secondo lo stud...

  • 11Jan
    Revisione del settore fotovoltaico statunitense 2021: i prezzi aumentano ma la domanda rimane forte

    CanaryMedia degli Stati Uniti ha pubblicato un servizio di fine anno intitolato: "The US Solar Industry in 2021: Huge, Complex, Alternative". Il mercato solare statunitense è riuscito a raggiungere un decennio di crescita costante nonostante il cambiamento delle condizioni economiche globali e il cambiamento delle politiche energetiche interne degli Stati Uniti. Anche nell'anno "alternativo" del 2021, l'espansione solare continua. Sulla base dei risultati dei primi tre trimestri, gli analisti stimano che gli Stati Uniti distribuiranno 19 GW di solare su scala industriale e quasi 4 GW di solare distribuito nel 2021, entrambi record negli Stati Uniti. L'industria solare è in piena espansione nonostante gli elevati costi di installazione, la carenza di lavoratori, i problemi della catena di approvvigionamento e i complessi dazi all'importazione. La crescita solare negli Stati Uniti è stata fenomenale e sostenuta. Oltre ai 23 GW che dovrebbero essere distribuiti negli Stati Uniti nel 2021, la società di ricerca S&P Global Market Intelligence prevede anche la messa in servizio di 44 GW di fotovoltaico nel 2022, quasi il doppio dell'importo nel 2021. Secondo un rapporto della Solar Energy Industries Association e di Wood Mackenzie, la capacità installata cumulativa del solare fotovoltaico negli Stati Uniti ha superato i 100 gigawatt. I ricercatori di S&P affermano che la domanda negli Stati Uniti rimane forte, con 17,4 gigawatt di capacità di generazione in fase di sviluppo o in costruzione. La continua tendenza al ribasso dei prezzi del fotovoltaico è giunta al termine Per la prima volta nella memoria di molti analisti solari, il prezzo dell'hardware del sistema solare è aumentato in un settore in cui i prezzi hanno continuato a scendere. Tutti i materiali utilizzati per realizzare i moduli solari stanno subendo una pressione al rialzo dei prezzi, inclusi polisilicio, argento, rame, alluminio e vetro. I prezzi elevati del polisilicio, l'ingrediente principale delle celle fotovoltaiche in silicio cristallino, stanno mettendo a repentaglio alcuni progetti solari, con il team solare di Bloomberg New Energy Finance che ha notato che i prezzi spot del polisilicio sono aumentati da un minimo di $ 6,30 al chilogrammo nel 2020 a $ 37 al chilogrammo entro la fine dell'anno. I problemi logistici globali stanno costringendo a consegne in ritardo e prezzi più elevati per materiali e moduli fotovoltaici. I costi di spedizione sono aumentati del 500%, secondo alcune stime degli analisti. L'energia solare rimane la fonte di produzione di elettricità a basso costo in molti luoghi, ma gli accordi di acquisto di energia sono in corso di rinegoziazione a causa dei margini ridottissimi. Tuttavia, la forte domanda di energia solare significa che è più probabile che i progetti fotovoltaici vengano temporaneamente ritardati che cancellati. L'aumento dei costi dell'input solare e dei contratti di acquisto di energia è in linea con l'aumento del costo e del prezzo di tutta la...

  • 11Jan
    $ 0,119/kWh! La Corea del Sud annuncia i risultati delle offerte fotovoltaiche da 2,2 GW

    Di recente, la Korea Energy Agency ha annunciato i risultati della seconda gara fotovoltaica prevista per il 2021. La gara ha assegnato tutti i 2,2 GW dell'allocazione pianificata a un prezzo medio di 143,12 KRW/kWh ($ 0,119/kWh), un aumento del 5% rispetto alla media prezzo della precedente prima gara fotovoltaica da 2GW tenutasi a maggio 2021. In questa gara i progetti fotovoltaici da 500kW-3MW rappresentavano il 39%, circa 860MW; i progetti superiori a 3 MW rappresentavano il 32%, circa 700 MW; I progetti da 100-500 kW rappresentavano il 18%, circa 400 MW; i progetti al di sotto di 100 kW rappresentavano l'11% %, ovvero 245 MW, e l'aggiudicatario godrà di una tariffa fissa per 20 anni. La Corea del Sud ha distribuito 2,8 GW di fotovoltaico nei primi tre trimestri del 2021, in calo del 14% rispetto ai 3,3 GW dello stesso periodo del 2020, secondo i dati diffusi dalla Korean Energy Agency. Da un lato, il governo locale ha ampliato le restrizioni alla selezione del sito di progetto, con conseguente estensione delle licenze di progetto; d'altra parte, a causa dell'eccesso di offerta del mercato negli ultimi tre anni, il prezzo di mercato del solare REC in Corea del Sud è crollato, scendendo di oltre il 50% nel 2018 e nel 2019, rendendolo dipendente dai sussidi Lo sviluppo del Il mercato fotovoltaico coreano è limitato e molte piccole aziende fotovoltaiche rischiano il fallimento. Alla fine di settembre 2021, la capacità installata cumulativa fotovoltaica della Corea del Sud ha raggiunto circa 18,4 GW

  • 04Jan
    Francia: annunciati i piani per una super fabbrica di moduli solari, a partire da una capacità iniziale di 2GW

    Catherine Pommier, responsabile dell'innovazione di Ad'Occ, un'agenzia di sviluppo economico nella regione occitana del sud della Francia, ha rivelato al Forum francese dell'energia (EnerGaïa) che l'agenzia intende attirare investitori per costruire una fabbrica di moduli solari. L'obiettivo dell'agenzia è iniziare con una capacità di produzione iniziale di 2GW ed è stata stabilita nella zona industriale della Pyrénia vicino all'aeroporto di Tarbes-Lourdes-Pyrénées nella provincia degli Alti Pirenei (Tarbes). Un'area è stata utilizzata come sito della struttura. Pommier ha affermato che l'Occitane è una delle regioni con il più alto livello di capacità installata fotovoltaica in Francia. L'attuale capacità fotovoltaica installata è di 2,5 GW. Si prevede che raggiunga 7GW entro il 2030 e 15GW entro il 2050. Per raggiungere questi obiettivi, sarà necessario stabilire un ecosistema produttivo completo nella catena del valore. Attualmente sono stati identificati due fornitori spagnoli di vetro solare e sei produttori di alluminio estruso in Occitane. È stato riferito che la Francia ha anche una super fabbrica di moduli solari in fase di sviluppo, ovvero il produttore norvegese di moduli solari REC prevede di costruire moduli fotovoltaici a eterogiunzione nella parte orientale della zona industriale ZACEuropole II ad Hambach vicino a Sarreguemines nella regione della Mosella nord-occidentale Francia. fabbrica. L'Occitania è una delle regioni con il più alto livello di capacità fotovoltaica installata in Francia. Attualmente è di 2,5 GW e dovrebbe raggiungere 7 GW entro il 2030 e 15 GW entro il 2050. Pommier ha concluso: "Questi obiettivi richiederanno la creazione di un ecosistema di produzione completo lungo l'intera catena del valore", ma non ha rivelato ulteriori dettagli.

1 2 3 4 5
Un totale di5pagine
Lasciate un messaggio
Lasciate un messaggio
Se sei interessato ai nostri prodotti e vuoi conoscere maggiori dettagli, lascia un messaggio qui, ti risponderemo al più presto

Casa

Prodotti

di

contatto